Consumo di suolo – Puglia

consumo di suolo

Autore: Stefano Pranzo

Il consumo di suolo nel territorio interessato dal percorso

Una significativa fonte di pressione ambientale indotta dall’attuazione degli strumenti di pianificazione, in particolare dei piani territoriali e piani urbanistici comunali è rappresentata dal consumo di suolo. Esso è definito come la variazione da una copertura non artificiale (suolo non consumato) a una copertura artificiale del suolo (suolo consumato), è pertanto associato alla perdita di una risorsa ambientale fondamentale, dovuta all’occupazione di superficie originariamente agricola, naturale o seminaturale. L’impermeabilizzazione del suolo, ovvero la copertura permanente con materiali artificiali (quali asfalto o calcestruzzo) per la costruzione, ad esempio, di edifici e strade, costituisce la forma più evidente e più diffusa di copertura artificiale e rappresenta la principale causa di degrado del suolo in Europa, in quanto comporta un rischio accresciuto di inondazioni, contribuisce ai cambiamenti climatici, minaccia la biodiversità, suscita particolare preoccupazione allorché vengono ad essere ricoperti terreni agricoli fertili e aree naturali e seminaturali, contribuisce, insieme alla diffusione urbana, alla progressiva e sistematica frammentazione e distruzione del paesaggio, soprattutto rurale[1].

Sulla base dei dati del Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente (SNPA), a livello nazionale il consumo di suolo nel 2017 è stimato al 7,65% interessando 23.062 kmq dell’intero territorio italiano. In particolare, la regione Puglia registra nel 2017 un consumo di suolo pari al 8,37% del suo territorio (162.016 ha) superiore, quindi, al valore nazionale.

Rispetto al territorio interessato dai percorsi, nella tabella seguente sono riportati i dati 2017 inerenti il consumo di suolo nei comuni attraversati dai percorsi rispetto anche ai siti Natura 2000; i dati sono organizzati per settimana e ordinati per i valori di suolo consumato in percentuale rispetto alla superficie comunale.

Consumo di suolo nei comuni attraversati e nei Siti Natura 2000

Comune Suolo Consumato [ha] Suolo Consumato Superficie siti Natura 2000

[ha]

Superficie siti Natura 2000 Suolo consumato in siti Natura 2000

[ha]

Suolo consumato in siti Natura 2000 rispetto al suolo consumato nel territorio comunale
1° Settimana
Serracapriola 297,27 2,07% 2294,65 16,01% 38,70 13,02%
Cagnano Varano 385,18 2,32% 5361,38 32,34% 84,32 21,89%
San Nicandro Garganico 503,81 2,94% 532,43 3,11% 5,05 1,00%
Torremaggiore 629,76 3,01% 830,73 3,98% 8,50 1,35%
San Paolo di Civitate 277,71 3,07% 1038,48 11,48% 8,52 3,07%
Ischitella 268,56 3,17% 4953,23 58,53% 114,03 42,46%
Lesina 573,51 3,61% 8551,42 53,76% 126,46 22,05%
Vico del Gargano 411,57 3,70% 8592,55 77,17% 173,60 42,18%
Monte Sant’Angelo 895,81 3,71% 18597,27 77,02% 437,96 48,89%
Zapponeta 171,02 4,13% 2035,21 49,15% 145,51 85,08%
Trinitapoli 620,92 4,20% 4350,06 29,44% 38,96 6,27%
Lucera 1526,22 4,51% 0,00 0,00% 0,00 0,00%
San Giovanni Rotondo 1186,08 4,57% 17457,07 67,23% 479,09 40,39%
Manfredonia 1798,89 5,08% 13749,62 38,85% 714,88 39,74%
Vieste 855,14 5,13% 12247,27 73,51% 341,94 39,99%
Cerignola 3202,80 5,44% 3865,45 6,56% 127,99 4,00%
Orta Nova 581,46 5,53% 0,00 0,00% 0,00 0,00%
Poggio Imperiale 293,98 5,65% 92,82 1,78% 0,29 0,10%
Carapelle 164,83 6,55% 0,00 0,00% 0,00 0,00%
Peschici 328,64 6,81% 3547,58 73,48% 155,00 47,16%
Foggia 3831,78 7,59% 1106,84 2,19% 65,21 1,70%
Margherita di Savoia 356,71 10,12% 2078,38 58,96% 90,38 25,34%
Rodi Garganico 156,09 11,73% 0,10 0,01% 0,10 0,06%
2° settimana
Montemilone 314,49 2,77% 5,97 0,05% 1,42 0,45%
Spinazzola 623,43 3,43% 7705,00 42,39% 143,36 23,00%
Gravina in Puglia 1361,67 3,57% 15574,19 40,83% 505,04 37,09%
Poggiorsini 179,42 4,14% 369,18 8,51% 8,30 4,63%
Minervino Murge 1266,38 4,96% 12250,21 47,98% 619,09 48,89%
Ruvo di Puglia 1194,12 5,41% 11824,43 53,54% 321,51 26,92%
Canosa di Puglia 894,15 5,98% 982,57 6,57% 22,34 2,50%
Andria 2611,42 6,52% 14461,27 36,12% 271,99 10,42%
San Ferdinando di Puglia 347,99 8,56% 224,66 5,53% 6,16 1,77%
Corato 1775,45 10,60% 6597,32 39,37% 140,62 7,92%
Barletta 1634,30 11,10% 334,25 2,27% 12,89 0,79%
Bisceglie 1117,31 16,21% 0,00 0,00% 0,00 0,00%
Trani 1710,00 16,71% 0,00 0,00% 0,00 0,00%
3° settimana
Laterza 665,06 4,18% 7397,04 46,46% 212,13 31,90%
Altamura 1943,03 4,55% 35903,44 84,11% 1672,46 86,07%
Matera 2093,48 5,38% 50,13 0,13% 1,51 0,07%
Toritto 410,86 5,47% 1966,98 26,19% 30,57 7,44%
Grumo Appula 528,69 6,58% 847,73 10,55% 21,37 4,04%
Noci 1020,72 6,85% 9386,50 63,02% 359,91 35,26%
Santeramo in Colle 1052,09 7,29% 9479,55 65,72% 804,02 76,42%
Gioia del Colle 1654,95 8,01% 11152,08 53,96% 660,29 39,90%
Binetto 143,57 8,30% 0,00 0,00% 0,00 0,00%
Francavilla Fontana 1517,53 8,63% 0,00 0,00% 0,00 0,00%
Mesagne 1072,26 8,72% 0,00 0,00% 0,00 0,00%
Latiano 477,71 8,79% 0,00 0,00% 0,00 0,00%
Oria 726,96 8,84% 0,00 0,00% 0,00 0,00%
Ceglie Messapica 1157,41 8,86% 419,45 3,21% 19,86 1,72%
Carovigno 1055,22 10,09% 215,57 2,06% 18,42 1,75%
Grottaglie 1015,64 10,14% 72,01 0,72% 1,58 0,16%
Faggiano 217,92 10,22% 0,00 0,00% 0,00 0,00%
Ostuni 2399,18 10,75% 253,79 1,14% 18,34 0,76%
Putignano 1059,81 10,77% 0,00 0,00% 0,00 0,00%
Bitetto 371,98 11,15% 0,00 0,00% 0,00 0,00%
Castellana Grotte 810,26 11,91% 1159,94 17,05% 59,64 7,36%
Alberobello 482,39 12,00% 570,61 14,19% 20,26 4,20%
Villa Castelli 427,46 12,34% 0,00 0,00% 0,00 0,00%
Cisternino 670,10 12,50% 0,00 0,00% 0,00 0,00%
Brindisi 4393,93 13,46% 404,45 1,24% 12,63 0,29%
Carosino 169,16 15,12% 0,00 0,00% 0,00 0,00%
Locorotondo 757,52 15,64% 59,61 1,23% 4,02 0,53%
San Giorgio Ionico 372,88 16,06% 0,00 0,00% 0,00 0,00%
Modugno 1335,40 41,70% 0,00 0,00% 0,00 0,00%
Bari 4830,60 42,03% 0,00 0,00% 0,00 0,00%
4° settimana
Vernole 451,64 7,53% 832,07 13,87% 20,75 4,59%
Otranto 577,04 7,71% 1377,31 18,40% 80,15 13,89%
Melendugno 858,56 9,44% 67,36 0,74% 5,55 0,65%
Maruggio 493,51 10,24% 96,35 2,00% 10,24 2,07%
Lizzano 510,84 10,93% 0,00 0,00% 0,00 0,00%
Manduria 1970,95 11,10% 347,14 1,96% 26,33 1,34%
Santa Cesarea Terme 294,03 11,15% 0,00 0,00% 0,00 0,00%
Nardò 2248,79 11,85% 1021,87 5,39% 107,10 4,76%
Ugento 1158,17 11,96% 1156,25 11,94% 107,02 9,24%
Torricella 332,28 12,40% 0,00 0,00% 0,00 0,00%
Sannicola 352,23 12,81% 169,12 6,15% 6,62 1,88%
Lizzanello 357,78 14,02% 3,95 0,15% 0,04 0,01%
Lecce 3461,91 14,71% 2033,37 8,64% 130,83 3,78%
Galatone 693,75 15,05% 85,09 1,85% 4,09 0,59%
Andrano 253,35 15,83% 0,00 0,00% 0,00 0,00%
Salve 529,74 16,20% 0,93 0,03% 0,70 0,13%
Alessano 490,40 17,46% 40,18 1,43% 3,00 0,61%
Patù 165,42 18,73% 0,00 0,00% 0,00 0,00%
Alliste 454,67 19,26% 0,00 0,00% 0,00 0,00%
Diso 220,97 19,72% 0,00 0,00% 0,00 0,00%
Gallipoli 798,47 20,04% 381,55 9,58% 42,72 5,35%
Tricase 846,78 20,31% 66,48 1,59% 4,12 0,49%
Morciano di Leuca 263,19 20,47% 0,00 0,00% 0,00 0,00%
Taranto 5103,42 20,81% 2087,27 8,51% 118,36 2,32%
Gagliano del Capo 336,31 21,02% 0,00 0,00% 0,00 0,00%
Tiggiano 166,03 21,19% 7,19 0,92% 0,29 0,17%
Porto Cesareo 733,11 21,50% 759,15 22,27% 84,10 11,47%
Castrignano del Capo 456,84 22,42% 0,00 0,00% 0,00 0,00%
Corsano 198,24 22,62% 0,00 0,00% 0,00 0,00%
Pulsano 424,31 23,12% 0,00 0,00% 0,00 0,00%
Racale 624,21 26,30% 0,00 0,00% 0,00 0,00%
Taviano 577,45 26,30% 0,00 0,00% 0,00 0,00%
Castro 119,89 26,71% 4,44 0,99% 1,03 0,86%
Leporano 431,39 28,61% 0,00 0,00% 0,00 0,00%

 

Consumo di suolo 2017 nei comuni attraversati dai percorsi e siti Natura 2000

I comuni interessati dai percorsi presentano complessivamente un consumo di suolo pari a 96.137 ha pari al 59% del suolo consumato nell’intera regione. Inoltre, la percentuale di suolo consumato rispetto al territorio dei comuni interessati si attesta al 8,23% mostrandosi pertanto in linea con il valore percentuale medio per la regione (8,37%) e comunque superiore al valore nazionale (7,65%).

Il comune con maggior percentuale di territorio consumato è Bari che sarà attraversato nel corso della terza settimana e che non presenta Siti Natura 2000 nel proprio territorio. Nel comune di Altamura, attraversato nel corso della 3° settimana, gran parte del suolo consumato (86%) è all’interno di Siti Natura 2000, ciò a causa dell’elevata percentuale del proprio territorio (84% circa) ricadente nel regime di tutela di Natura 2000. Tra quelli attraversati, 7 comuni (Gallipoli, Porto Cesareo, Maruggio, Nardò, Ugento, Carovigno, Santeramo in Colle) registrano valori percentuali di consumo di suolo interno a siti Natura 2000 superiore a quello medio regionale. In tale statistica sono stati esclusi comuni con ridotte superfici (< 5 ha) tutelate da Natura 2000.

Per approfondimenti: ISPRA-SNPA, 2017 Consumo di suolo, dinamiche territoriali e servizi eco sistemici, Edizione 2017.

[1] ISPRA-SNPA, Consumo di suolo, dinamiche territoriali e servizi ecosistemici, 2017